Archivi tag: Grillo

Sul carattere ideologico delle prossime elezioni

Standard

imagesIl senso comune vuole che la storia sia finita nel 1989, che tutte le ideologie che hanno “infestato” il novecento abbiano dimostrato il loro fallimento e siano perciò morte e defunte per sempre.
Questa convinzione ha molti proseliti sia nella società cosiddetta “civile”, sia nella classe politica che sta per gareggiare nelle prossime elezioni. La maggior parte dei partiti oggi si dichiarano non ideologici, privilegiano il valore del “fare” sul “pensare” e dicono cose come “guardare al concreto”, “parlare nel merito” e via discorrendo. Eppure tra tutti solo due sono i figli maturi di questa vulgata nazionale, due personaggi (e relativi movimenti) esteriormente molto diversi tra loro, ma che esibiscono similitudini profonde se si ha la voglia di guardare oltre le apparenze e di analizzare il loro ruolo nella società.

 Si sta parlando ovviamente di Monti e Grillo.
Il primo rappresenta plasticamente la negazione non tanto della politica, ma dello stesso bisogno della politica. A cosa serve d’altronde la politica se c’è la tecnica? Se lo stato è solo una macchina che si rompe, diciamo una caldaia, non abbiamo bisogno di qualcuno che ci spieghi perché si è rotto, che magari ci dica che ne stiamo facendo un uso sbagliato o che critichi il modo in cui è stato prodotto; tutto ciò di cui abbiamo bisogno è che il tecnico metta mano alla sua chiave inglese e lo ripari. Se poi per permettergli di riparare la caldaia il tecnico ci chiede di staccare l’acqua, noi lo facciamo senza obiezioni perché si tratta di una scelta tecnica e sicuramente ci saranno dei buoni motivi. Se poi ci chiede anche di staccare la corrente, magari ci potrà anche sembrare un po’ strano, però alla fine davanti alla tecnica ci pieghiamo.
Annunci